Palestre, l’ambiente ideale per i pavimenti antitrauma

Se quello delle palestre è un business che in Italia funziona benissimo, il merito è anche dell’estrema sicurezza fornita dagli ambienti. Un tema sul quale negli ultimi anni si è lavorato molto, sia per tutelare gli atleti professionisti che il pubblico, è quello delle pavimentazioni antitrauma che permettono a tutti di muoversi nella massima tranquillità e di praticare la propria disciplina senza rischi. Una soluzione economica perché si ammortizza facilmente con il tempo ed è facilmente adattabile ad ogni tipo di ambiente.

Ecco perché le aziende produttrici di pavimenti antishock hanno ideato tappeti componibili che assicurano la massima resistenza agli urti e alle cadute accidentali , rispettando le principali normative europee a cominciare dalla UNI-EN 1177: si tratta di pavimenti di sicurezza dalla duplice valenza, perché possono essere montati nelle palestre private ma anche in quelle pubbliche, a cominciare dalle scuole.

Inoltre nella maggioranza dei casi sono amovibili, quindi adatte anche per manifestazioni temporanee. Alcuni esempi? Tappeti e tatami destinati alla pratica di arti marziali come judo, karate e lotta libera, pedane per il sollevamento pesi, pavimenti per gli attrezzi destinati al fitness e altro ancora.

Il primo compito della pavimentazione anticaduta nelle palestre è quello di proteggere dal trauma e quindi da possibili distorsioni o fratture, come quella alla mano, ai polsi o alle caviglie che sono tipiche negli atleti ma anche nei semplici appassionati di ogni età, anche quelli più giovani.

E ancora, garantire che articolazioni e muscoli non subiscano stress inutili, ma anche che le attrezzature e le altre strutture non rischino dei danni, oltre che assicurare la massima presa sul terreno per mantenere la stabilità dei punti d’appoggio.

Le soluzioni migliori? Tappeti in gomma che sono al tempi stesso facili da posare e con una manutenzione essenziale, per assicurare la massima libertà di movimento.

Sono pavimenti antishock facili da posare, resistenti e con diverse tipologie di colori che vengono posati sia dove si svolgono gli esercizi ginnici e di fitness, ma anche all’ingresso, negli spogliatoi e nelle altre zone delle palestre perché l’incidente fortuito è sempre dietro l’angolo e la sicurezza non è mai abbastanza.

I granuli di cui sono composti questi tappeti in gomma sono di facile adattabilità ad ogni tipo di superficie e soprattutto consentono di assorbire i forti impatti derivanti dal peso degli attrezzi. Allo stesso tempo il rimbalzo controllato garantisce l’atleta o il semplice appassionato di tutte le età dal rischio di cadute e microfratture.